MERLINO: UNA SAPIENZA ETERNA

01) La tradizione dice che i suoi poteri magici o soprannaturali derivassero dai suoi genitori: una madre terrena e un padre immortale o soprannaturale.

02) Il materiale della saggezza del Ciclo Arturiano si trova solo sotto forma di traduzioni dal latino ecclesiastico, dal gallese, dall'irlandese, dallo scozzese del medioevo o dal francese antico.
Poche persone hanno una preparazione tale da poter studiare i testi direttamente in ogni lingua e la traduzione di essi pone molti problemi dovuti a diversi aspetti.

03) Certe traduzioni hanno incendiato l'immaginazione popolare, in modo tale che Artù e i suoi Cavalieri, la Cerca del Graal e il mago Merlino diventano immagini magiche efficaci e potenti.
(Naturalmente controllare i libri che si leggono perché alcuni sono denigratori).

04) La tradizione esoterica suggerisce che ci siano stati più di un Merlino, e che ognuno incarnasse il potere e la saggezza dei suoi predecessori.

05) Merlino=Archetipo, egli rappresenta la saggezza proveniente da una fonte che non è né personale nè umana e che tuttavia si applica all'umanità sia negli individui che collettivamente.
E' guida e creatore di Artù, e questo è il suo ruolo quando stimola le nostre fantasie e crea le nostre speranze di sopravvivere o persino di prevenire il nostro olocausto di stile atlandideo.

06) Le profezie del mago Merlino racchiudono una illuminazione segreta della "Cerca del Graal", che era ricolma di grandi pericoli e di grandi gioie.

07) Merlino è un "maestro nascosto" ha dato una via per le nostre malattie collettive, sono metodi nascosti dinamici e mappe percettive dei livelli occulti della nostra psiche umana.
Possiamo usare Merlino per ridare vita alla nostra fantasia, per catalizzare la nostra coscienza individuale e collettiva in maniera che vadano più in profondità nelle sfere astrali e nei mondi spirituali.

08) Merlino per alcuni rimarrà una figura letteria e remota, per altri sarà la seduzione e la fantasia del potere che manipola i semplici mortali.

09) Merlino non è un dio (deus), e le sue manipolazioni del regno di Artù sono dei fallimenti causati da squilibri di forze, specialmente in quelle umane.

10) Merlino è un essere abbastanza umano: da ricercare un regno ordinato, giusto e fraterno.
E' anche abbastanza inumano: da fondare questo regno sulla genetica magica, sulla magia e su poteri di preveggenza.

11) Merlino è il prototipo del mago e dello sciamano che si armonizza con la terra e si unisce ad essa in un sacrificio volontario.



12) Secondo alcune leggende Merlino viene incantato da un potere femminile che fa sì che egli si fonda con un albero di biancospino fiorito.
Questa sparizione rappresenta il ciclo di ritiro della psiche attiva, sia individuale che collettiva.

13) In questi ultimi anni il filone Arturiano è rifiorito enormemente, allora ci si può attendere che Merlino si risvegli presto (o già l'abbia fatto!), anche se non nella forma di un vecchio saggio che appare in mezzo a noi e ci impartisce consigli.

14) Durante questo periodo di ritiro nel MONDO SOTTERRANEO, dove viene conferita la conoscenza e le energie sono nuovamente allineate.

15) Merlino avrà accumulato qualche nuovo tipo di coscienza in via di sviluppo, qualcosa che potrà filtrare in noi se ci riferiremo alla sua immagine chiave e alla sua visione fondamentale, che è durata per secoli.

(Estratto da: Le profezie di Mago Merlino, di R. J. Stewart, editore MEB, Padova 1989).