ARAGORN


Non tutto quello ch’è oro brilla
ne' gli erranti sono perduti;
il vecchio ch’è forte non s'aggrinza,
le radici profonde non gelano.

Dalle ceneri rinascerà il fuoco,
l’ombra sprigionerà una scintilla,
nuova sarà la lama ora rotta
e re quei che è
senza corona.